|Login
 
     
 
     Riduci
auschwitz_ingresso
 
Stampa    
     
     
 
     Riduci
auschwitz_1
 
Stampa    
     
     
 
     Riduci
auschwitz 3
 
Stampa    
     
     
 
     Riduci

Treno della memoria 2008: per non dimenticare

auschwitz_ingresso.jpg

AUSCHWITZ BIRKENAU

04-09/02/2008

Il progetto “Treno della memoria 2008”, proposto dalla associazione di promozione sociale Terra del Fuoco di Torino, con la collaborazione di molte istituzioni locali e nazionali, si è strutturato in quattro fasi:

a) la storia della II guerra mondiale ed in particolare l’analisi delle causa dei totalitarismi;

b) la memoria di alcuni eventi della II guerra mondiale, sia in Italia che in Europa;

c) la testimonianza mediante un incontro, presso la sede scolastica, con l’ex deportato Dino Burelli per conoscere le vicende e le sofferenze personali di chi ha vissuto la tragedia dei campi di concentramento;

d) l’impegno personale e collettivo e la sensibilizzazione su temi di attualità indicativi delle nuove forme di sfruttamento e delle odierne situazioni di negazione del diritto (tratta di essere umani, sfruttamento delle prostitute, lavoro nero degli immigrati irregolari, ect).

 

Destinatari del progetto

Il progetto è stato indirizzato a centinaia di allievi di tutta l’Italia, con l’organizzazione di ben 4 viaggi nella città di Cracovia per fare visita ai campi di concentramento Auschwitz e Birkenau. Per quanto attiene all’I.S.I.S. “V. Manzini” di San Daniele del Friuli, esso si è rivolto ad un gruppo di 21 allievi appartenenti alle classi III, IV e V scelti tra persone particolarmente interessate e motivate a svolgere anche una attività personale di approfondimento delle tematiche proposte. Il gruppo di San Daniele è stato unito ad altri gruppi della regione F.V.G. (4 gruppi di Gorizia e  3 di Trieste) e ad altri 500 allievi (in particolare provenenti dalla Puglia e dalla città di Lecce, da Torino) raggiungendo nella fase finale il numero di 700 partecipanti per questo Treno.

 

Svolgimento del progetto

Il lavoro è stato coordinato e seguito interamente dalla responsabile sig.na Genni Fabrizio di Monfalcone che ha proposto una prima conferenza presso la sede scolastica con indicazione delle modalità di svolgimento del progetto, che è giunto ormai alla sua quarta edizione, anche in considerazione delle precedenti esperienze; agli studenti, durante tale incontro, è stata proposta la visione di un filmato. Gli allievi si sono divisi in gruppi per realizzare un approfondimento sul tema della deportazione o di eventi locali relativi alla II guerra mondiale; questi lavori verranno raccolti dalla associazione Terra del Fuoco insieme a quelli di tutti i partecipanti all’iniziativa e verranno successivamente inseriti nel sito internet riservato al Progetto stesso.

La seconda attività proposta ha riguardato la visita al cimitero di Gonars, svoltasi il giorno 31 gennaio, per commemorare i deceduti al campo di concentramento nazi-fascista che qui si trovava e che ora è completamente scomparso, nonostante il dichiarato intento della amministrazione comunale di realizzare un Parco della memoria sul sito dove il campo sorgeva.

La visita ha previsto anche una interessante spiegazione del prof. Puppini riguardante il contesto storico e le vicende correlate a questo campo di concentramento.

La tappa fondamentale del Progetto “Treno della memoria” è stata comunque la visita dei campi di concentramento polacchi di Auschwitz e Birkenau; il viaggio si è svolto dal 04 al 09 febbraio ed è stato preceduto dalla assemblea generale per i partecipanti friulani presso la risiera di San Sabba a Trieste, con l’incontro dei rappresentanti delle istituzioni e di varie associazioni.

Il giorno successivo alla visita dei due campi di sterminio è stato dedicato ad approfondimenti personali e di gruppo, ed una assemblea plenaria di tutte le persone coinvolte nel progetto.

Le serate sono state dedicate una alla rappresentazione teatrale sul dramma dei Balcani, una ad un concerto di un gruppo rock italiano, ed una ad una breve visita al centro di Cracovia.

Mezzo di trasporto utilizzato: treno speciale.

Soggiorno: in ostello in centro a Cracovia.

Docenti accompagnatori: Nadia Ferro e Lucia Londero.

 

 
Stampa    
     
     
 
     Riduci
auschwitz-2
 
Stampa    
     
     
 
     Riduci
memoriale
 
Stampa    
     
     
 
     Riduci
speranza
 
Stampa